.:: La Roma di Ubi ::.
made in UbiLand



Colonna Aureliana

La colonna di Aurelio viene detta anche Aureliana o Antoniniana dal nome dell'imperatore cui venne dedicata nel 196 d.C.
Essa Ŕ altrsý conosciuta conosciuta oppure "coclide" dalla fascia scolpita con funzione narrativa che la avvolge a spirale, ispirata a quella della Colonna Traiana.
Il monumento fu eretto dopo la morte di Marco Aurelio ed innalzata dal senato nel 180 d.C. per commemorare le sue vittorie sui barbari stanziati lungo il Danubio, i Marcomanni e altre trib¨ germaniche.

Colonna Aureliana


Composta da 28 rocchi di marmo, la colonna fu restaurata nel 1588 da Domenico Fontana per ordine di Sisto V, sostituendole il basamento e sovrapponendole la statua di S. Paolo.
Le 20 spirali del rilievo illustrano la campagna germanica del 171-173 d.C. in basso e la campagna sarmatica del 174-175 d. C. in alto.
Con il basamento e il capitello misura circa m 42 (il solo fusto Ŕ di m 29,70) ed ha un diametro di 3,7 metri. All'interno una scala a spirale porta fino alla cima. Copie dei rilievi sono al Museo della civiltÓ romana all'EUR.


- - - - - - -

Arco di Costantino
Arco di Settimio Severo
Arco di Tito
Arco di Tito (nel Foro Romano)
Basilica Giulia
Campidoglio
Casa delle Vestali
Circo Massimo
Collegio Romano
Colonna Aureliana
Colonna di Foca
Colonna Traianea
Colosseo
Colosseo Quadrato
Curia nel Foro Romano
Fontana del Gianicolo
Fontana del Tritone
Fontana della Barcaccia
Fontana delle Api
Fontana delle Naiadi
Foro Romano
Galleria Doria Pamphilj
Obelisco Agonale
Pantheon
Piazza Colonna
Piazza del Popolo
Piazzale Flaminio
Ponte Milvio
Porta Asinaria
Porta Maggiore
S. Maria Antiqua
San Giovanni in Laterano
San Lorenzo in Lucina
San Paolo fuori le Mura
San Pietro
Sant'Ignazio da Lojola
Santa Francesca Romana
Santa Maria del Popolo
Santa Maria in Lata
Santa Maria in Trastevere
SS Carlo e Ambrogio
Ss. Luca e Martina
Tempio dei Dioscuri
Tempio di Nettuno
Tempio di Saturno
Terme di Caracalla
Via del Corso
Villa Borghese
Vittoriano
via Appia

::-> GO TO THE ENGLISH SITE